Il gestionale web: perchè?

Tantissima gente ormai considera il web la soluzione a tutto.

Seppure Ajax, HTML5, Silverlight, Javascript, jQuery e altre varie amenità tecnologiche abbiano reso molto più interattivo l’utilizzo di una pagina web, non possiamo lontanamente paragonare un sito web a un’applicazione installata direttamente nel computer per tempi di risposta ed usabilità.
Ora, possiamo sottovalutare quanto volete questo problema, ma un sito web, mi dispiace dirvelo, non serve a creare un gestionale.
Prendiamo per esempio eBay, io dubito che non lo conosciate, è il sito di ecommerce più famoso del mondo.
Beh… per vendere, se siete ditte ed aprite uno store tutto vostro, vi renderete conto subito che lavorare via web è di una fatica incredibile…
Lo stesso eBay infatti vi offre Turbo Lister, un programma gratuito che si installa sul PC e che vi consente di fare tutte le operazioni da li e poi buttarle sul vostro Store.
Lo sviluppo web, inoltre, molte volte, porta a non valutare accuratamente una cosa, che TUTTE le operazioni vengono effettuate da un web server e questo ha un discreto impatto sulle performance.
Può capitare quindi che facciamo siti stupendi su cui possono andare in massimo 2 persone alla volta.
Poi come si fa a non valutare il tempo speso a testare un sito affinchè non sia vulnerabile ad attacchi sql injection ecc… forse perchè questi test vengono puntualmente omessi.
Per non parlare del debug di un problema, ostico a dir poco in ambienti php.
Per concludere in bellezza… la compatibilità tra browser differenti, ogni sito web aziendale lavora bene solo su un browser.
Capita inoltre di aver appena finito di compilare tutti i campi di una form e salvando la sessione è scaduta e si deve ripartire da zero.
I caricamenti sono interminabili dato che l’interfaccia è tutta sincrona ed è una bella rottura, inoltre non ho combinazioni tasti e devo lavorare sempre con il mouse, scomodissimo.

Insomma tutte queste problematiche a fronte della possibilità di veder girare il tutto sull’ipad di turno, anche se ancora non abbiamo avuto modo di verificarlo perchè di fatto non serve a molto inserire l’anagrafica di un cliente dall’ipad, dettagli.

Questo è quanto, le cose andrebbero fatte cercando di accontentare chi le usa e non chi potrebbe usarle un giorno da un’ipad per esempio!

Rispondi

Leggi articolo precedente:
Sviluppo multipiattaforma: un costoso capriccio?

Questo post serve a mettere una volta per tutte, nero su bianco, cosa penso del supporto multipiattaforma come requisito durante...

Chiudi